Cabine private MT/BT

 

Per ulteriori informazioni, contatti  Direzione Tecnica SMEG +377 92 05 05 06

 

Progettate di costruire o rinnovare una cabina elettrica MT/BT privata.

Per le nuove operazioni, il bilancio delle potenze del vostro progetto determinerà la necessità di costruire una cabina MT/BT privata (vedere anche il menu “allacciamenti”raccordements: (Richiesta preventiva di accordo per l’alimentazione di un’iniziativa immobiliare).

Le cabine di trasformazione, come i lavori e gli interventi SMEG, sono sottoposte alle norme UTE e ai regolamenti in vigore allo scopo di garantire la sicurezza e il buon funzionamento degli impianti. Per queste stesse ragioni, queste apparecchiature devono inoltre soddisfare i vincoli riguardanti l’utilizzo dell’energia distribuita dalle reti a cui saranno collegati. Secondo la norma NF C 13100, prima di qualsiasi realizzazione, bisogna richiedere l’approvazione preventiva della SMEG, sia per la scelta del materiale che per il suo posizionamento. Qualsiasi modifica delle disposizioni iniziali sarà inoltre sottoposta all’attenzione della SMEG.

Inoltre la SMEG incita i committenti a prevedere questa richiesta obbligatoria nella fase di studio dei loro progetti.

Lo scopo di questa raccomandazione è di permettere che tutti gli elementi da considerare, per quanto riguarda la SMEG, possano essere integrati nelle (richieste d’offerta) ed evitare così qualsiasi rischio di dover modificare i lavori previsti, con nuove spese per la ripianificazione.

Tutti sanno che è dalla qualità degli studi e dalla preparazione del cantiere che dipende la qualità dell’esecuzione, della gestione del budget e del cronoprogramma.

La richiesta di approvazione preventiva deve essere accompagnata dai seguenti documenti:

  • Posizione della cabina rispetto ai punti d’allaccio, alle indicazioni di canali d’accesso e al passaggio delle canalizzazioni dell’alimentazione.
  • Schema dei circuiti e di messa a terra.
  • Elenco apparecchiature elettriche e le loro caratteristiche.
  • Pianta dei locali della cabina con indicazione della posizione del materiale elettrico, compreso quello del contatore.
  • Schema di collegamento delle eventuali altre fonti d’energia elettrica.
  • Disposizioni previste per la riduzione di energia reattiva.
  • Disposizioni previste per il contatore.

 

La messa in funzione della cabina di consegna o di trasformazione privata è subordinata alla presentazione, da parte del proprietario alla SMEG, di una richiesta di messa in funzione, comprendente i vincoli che si impongono ai diversi utilizzatori. Questa richiesta (per la quale SMEG proporrà un modulo-tipo) deve permettere alla SMEG di verificare che il consumatore si sia assicurato, con l’aiuto di un organismo di controllo, che la cabina di consegna o di trasformazione sia stata realizzata e consegnata senza riserve, che sia a regola d’arte e conforme ai regolamenti in vigore, in particolare le norme dell’UTE e i regolamenti di sicurezza.

 

Per saperne di più sulle core business o servici e offerte.